Camminamonti, escursioni per vivere la Natura

Camminamonti, escursioni per vivere la Natura
 
 
 
 
 
             
Camminamonti è anche su facebook, twitter     Iscriviti alla newsletter   
  • Professione Montagna
Dal 2006 sono Accompagnatore di media Montagna  (guida di montagna in parole semplici).

Tramite camminamonti propongo:

 
  • escursioni di uno o più giorni
     
  • escursioni didattiche e laboratori per la scuola
  • disponibilità ad accompagnare singoli o gruppi, anche in settimana

 
Perchè rivolgersi ad un AmM
 
  • Professionalità
L'Accompagnatore di media Montagna (AmM) è un professionista abilitato ad accompagnare gruppi o persone in montagna.
L'abilitazione si ottiene con un corso di formazione regionale tenuto dal Collegio Regionale Guide alpine Lombardia. Il corso, della durata di 55 giorni, Continua...
 
  • Conoscenza
Durante l'escursione, uno dei ruoli principali dell'AmM, oltre che curare l'aspetto tecnico dell'escursionismo, è descrivere le caratteristiche peculiari dell'ambiente che si percorre.
 
  • Sicurezza
Un aspetto fondamentale nella formazione di un Accompagnatore di media Montagna è conseguire e mantenere il massimo livello di sicurezza degli accompagnati dal momento in cui ci si inoltra in un contesto naturale.
L'AmM valuta costantemente che le condizioni del sentiero, meteorologiche e del gruppo siano tali da garantire un accettabile livello di sicurezza
per lo svolgimento dell'escursione (diffida da chi promette sicurezza al 100%. La totale sicurezza non esiste!)
Per garantire e tutelare chi si affida ad un accompagnatore le norme statali (Legge n.6/89) e della Regione Lombardia (L. R. n.26/2002) stabiliscono che le uniche figure che possono accompagnare gruppi o persone in montagna sono le Guide Alpine, gli Aspiranti Guida alpina, gli Accompagnatori di media Montagna.
Queste leggi sono state emanate per mettere ordine nella professione dell'accompagnamento in montagna ed evitare guide improvvisate che, per impreparazione, possono mettere a repentaglio l'incolumità degli accompagnati.

  

 
GuidaDelParco1

La prossima escursione si terrà domenica prossima in collaborazione con il Parco delle Orobie Valtellinesi.
Si prevede tempo bello 🙂
Data: domenica 20 settembre 2020

Continua...
 


Sabato 25 luglio 2020
Escursione serale/notturna al Corno orientale (Canzo – CO) Ritrovo alle 16,30 a Prim'alpe. Prim'Alpe è facilmente raggiungibile a piedi in 30'-40' con la mulattiera che sale da Gajum (Canzo).
Tragitto: Da Prim'Alpe si salirà a Terz'Alpe - Colma di Val Ravella - Corno orientale 1239 m slm (facilmente raggiungibile a piedi).
Durante il percorso avremo modo di visitare un antico castagneto con alberi monumentali, vedere un faggio e tigli monumentali.
Con una breve deviazione sarà possibile percorrere la faglia/canyon del Corno centrale.
Cena al sacco in cima al corno.
La discesa avverrà per il sentiero n.5 che passa dietro ai Corni di Canzo per concludere il percorso ad anello a Prim'Alpe (fine dell'escursione) intorno alle ore 23.30 Dislivello 750 m circa.
Costo 20,00 euro.
Portare una torcia/frontale oltre al normale equipaggiamento da escursionismo.
Ulteriori informazioni saranno date agli iscritti. Info ed iscrizioni: info@camminamonti.com cell. 349 06 19 239
Per vedere le foto della precedente escursione
clicca qua

 


01_masino


Dal 1 al 7 agosto 2020
settimana escursionistica in Val Masino (SO) con escursioni giornaliere, in collaborazione con Simone Guidetti di Montagne Senza Frontiere.
Alla scoperta della leggendaria Val Masino nel cuore delle Alpi Retiche, e della Val di Mello, chiamata anche la “Yosemite valley” italiana.
Esempi di escursioni in programma: Casera Pioda, rifugio Omio, Val del Ferro, Val Cameraccio, Val Porcellizzo.
Difficoltà: E
Dislivello: dai 650 ai 1400 m
Costo per escursione: 20 euro (si può partecipare ad una o più escursioni).
Info ed iscrizioni: 349 06 19 239 info@camminamonti.com



 


Domenica 5 luglio 2020

Escursione serale al Corno orientale (Canzo - CO).
Ritrovo alle 17.30 a Prim'alpe. Prim'Alpe è facilmente raggiungibile a piedi in 30' con la mulattiera che sale da Gajum. Da Prim'Alpe si salirà a Terz'Alpe - Colma di Val Ravella - Corno orientale 1239 m slm (facilmente raggiungibile a piedi). Cena al sacco in cima al corno. Discesa per il sentiero n.5 che passa dietro ai Corni per concludere il percorso ad anello a Prim'Alpe e scendere a Gajum. Dislivello 750 m circa. Costo 20,00 euro. Portare una torcia/frontale.
Info ed iscrizioni: info@camminamonti.com cell. 349 06 19 239

Le foto ricordo dell'escursione in Valle Meria 13/06/2020
clicca qua


Le  proposte escursionistiche di giugno:

21 - Monte Prasanto (CO)

24-27 - Val Grande (VB)

Tutte le informazioni
qui


Per il trekking in Val Grande ci sono degli aggiornamenti: non sarà possibile usare i bivaccchi in quanto l'ente parco non può, ovviamente, garantire la sanificazione anti covid.
In alternativa si protrà prenottare in tenda nei pressi del bivacco. In questo caso la tappa del secondo giorno, più impegnativa come dislivello, potrà essere resa meno faticosa facendo circa un'ora di cammino in meno (naturalmente l'ora di cammino sarà recuperata il giorno dopo).
Come guida posso mettere a disposizione alcune atrezzature per chi ne fosse sprovvisto (materassino, tenda, pentolini leggeri) e condividere l'uso del fornellino (peso in meno nello zaino).
Da tenere presente che l'acqua sarà presente in ogni posto tappa per cui non sarà necessario caricarsi peso superfluo.
Per gli iscritti, come allenamento, è possibile partecipare gratuitamente all'escursione del 20 giugno in Val Solda (ambiente simile alla Val Grande).


Parco Nazionale della Val Grande
Si riparte alla grande in Val Grande (Piemonte)

Proposta di trekking in bivacchi dal 24 al 27 giugno.
leggi tutto

La video traccia del trekking che faremo in Val Grande dal 24 al 27 giugno 2020. Nella barra del video si può regolare la velocità (su smartphone toccare lo schermo). Durante il percorso si può variare l'angolo di visuale e la distanza.

E' il percorso completo che faremo in quattro giorni.

Clicca per vederla



Escursioni in tenda

Vuoi passare una notte in montagna ma ridurre i rischi di contagio? La soluzione più emozionante è passare una notte in tenda!
Sarà un pò più faticoso ma
ti troverai a vivere ambienti selvaggi nella più completa libertà.
Contattami per maggiori informazioni.

 
Sabato 23 maggio

Ecco la video traccia dell'escursione che abbiamo fatto smiley

Clicca per vederla


Itinerario alla scoperta della realtà agricola e pastorale delle Prealpi Comasche. L’itinerario attraversa un mosaico di spazi aperti e porzioni di bosco (faggete), con un importante patrimonio edilizio rurale, ed offre bei panorami sul Lago di Como ed i Monti Lariani. La salita al Sasso Gordona, interessante anche per le trincee della Linea Cadorna, è un po’ più impegnativa ma molto suggestiva.
Costo: 20,00 euro
In collaborazione con
Montagne senza frontiere.

Per potere svolgere l'escursione si dovranno rispettare le norme di legge per la prevenzione Covid-19:
Mentre si cammina non bisognerà indossare la mascherina ma si dovrà rispettare una distanza interpersonale maggiore a 2 metri.
Obbligo della mascherina durante le soste o quando la distanza è inferiore ai 2 metri.
In caso di vento la distanza interpersonale dovrà aumentare a 10 metri.

I partecipanti (massimo 4 per accompagnatore) dovranno compilare un'autodichiarazione di accettazione delle regole e di non avere sintomi riconducibili al virus.

Maggiori informazioni agli interessati.


Cari amici della montagna e della natura in generale,
vi scrivo nel periodo difficile che tutti noi stiamo affrontando (a livello globale) dovuto al virus Covid-19.
Come tutti voi anch'io esco di rado e solo per situazioni di necessità, la cosa mi pesa, ma per fortuna le professioni che ho scelto di intraprendere molti anni fa (guida e fotografo di paesaggio) mi hanno insegnato l'attesa.
L'attesa che il tempo migliori chiuso in una tenda, l'attesa, anche di ore, per avere la luce migliore per fotografare...
Se contassi tutte le ore spese nell'attendere il momento buono per muovermi o per fotografare mi sorprenderei.
Ora mi trovo ad attendere in casa il giorno in cui sarò libero di tornare in montagna, ma la forza di sapere attendere proviene anche dall'idea che un giorno saremo liberi di uscire (seppure con una certa gradualità).
Nel frattempo pensavo di dedicare più tempo alle mie attività professionali, ma alla fine ho dato priorità a varie attività casalinghe (riordino, imbiancatura).
In questo momento di pausa tra una mano e l'altra di tempera vi segnalo alcuni link che ritengo interessanti: